Credits / Note legali

GLI ULTIMI ANNI

Tra la metà degli anni Settanta e la morte del pittore avvenuta nel 1989, nella sua attività si dirada la produzione di soggetti religiosi ed il colore trionfa nelle nature morte e nei paesaggi. Dai toni espressionisti e drammatici dei paesaggi colombiani, alla sontuosa ricchezza cromatica delle immagini di fiori e ortaggi, alle fantastiche evocazioni delle colline della Brianza, delle ondulazioni dei Colli Berici, degli ulivi del Meridione d’Italia, delle aspre rocce e degli scogli della Sardegna.

Un tripudio di colori in una vertiginosa progressione poetica ed espressiva che non conosce limiti e che anzi, negli anni estremi raggiunge una sorta di calma estatica e trasfigurata: è la gioia di un pittore e di un uomo di fede che rende un commosso omaggio alla divina bellezza del Creato.